Albero delle melanzane

Solanum torvum coltivazione

Solanum torvum: come coltivare il fico del diavolo, l'albero delle melanzane

Il solanum torvum, conosciuto anche come fico del diavolo, è una pianta appartenente alla famiglia botanica delle solanacee esattamente come melanzane, peperoni e pomodori, solo che a differenza di tali piante, il solanum torvum è un vero e proprio albero che sta diventando sempre più popolare perché la sua coltivazione consente di fare una cosa molto singolare: può essere innestato con altre solanacee diventando un albero che produce peperoni, melanzane o pomodori. Vediamo subito come coltivare il solanum torvum e i vantaggi di innestarlo.

Solanum torvum caratteristiche della pianta

Il solanum torvum è una pianta perenne appartenente alla famiglia botanica delle solanacee che può raggiungere facilmente i 3 metri di altezza. Abbiamo a che fare con un vero e proprio albero insomma. Sviluppa un apparato radicale imponente. Produce delle bacche giallastre al cui interno si possono trovare i semi. Di per se, sarebbe un arbusto del tutto inutile se non fosse per il fatto che essendo una solanacea, può essere innestato e trasformarsi in un albero di melanzane, di peperoni, di pomodori. Proprio questa sua caratteristica lo sta facendo diventare sempre più ricercato dagli orticoltori.

Come coltivare il solanum torvum

La coltivazione del solanum torvum non è complicata, trattandosi di una specie che nei luoghi d'origine è considerata addirittura infestante, si adatta a crescere praticamente su qualsiasi terreno anche su quelli ricchi di patogeni. L'unica cosa che mette in difficoltà il solanum torvum è il freddo eccessivo. Tuttavia, se la pianta è abbastanza robusta, in inverno si seccherà solo nella parte aerea e in primavera darà vita a dei ricacci.

Come piantare il solanum torvum

 

Solanum torvum innestato a pomodori

Il solanum torvum si trova con una certa difficoltà nei vivai sebbene la richiesta negli ultimi anni sia in aumento proprio per la possibilità di utilizzarlo come portainnesto per pomodori, peperoni e melanzane. Il solanum torvum può essere coltivato a partire dai semi i quali impiegano parecchi giorni prima di germinare. L'ideale è piantare i semi del solanum torvum in vasetto, in semenzaio, a temperatura controllata. Ricordiamoci che abbiamo a che fare con una pianta equatoriale. Assicuriamoci allora di tenere i vasetti sempre a una temperatura di almeno 24°C. Collochiamo un seme per ciascun vasetto e aspettiamo con pazienza. Una volta che il seme sarà germinato, continuiamo a coltivare il solanum torvum in vaso fino a quando non avrà raggiunto almeno gli 80 cm di altezza. Raggiunta tale dimensione potremo provare a trapiantarlo nel nostro giardino. Ovviamente il trapianto va fatto quando le temperature esterne saranno abbastanza elevate e stabili, quindi a partire dai primi di maggio. Ricordiamo sempre che il peggior nemico del solanum torvum è il freddo. Se siamo prossimi alla stagione invernale, meglio evitare di procedere al trapianto e manteniamo la nostra pianta al riparo dal freddo per qualche altro mese.

Innestare il solanum torvum: vantaggi

Fico del diavolo innestato a melanzaneI vantaggi di innestare una pianta di solanum torvum a pomodori, melanzane o peperoni sono evidenti: il solanum torvum è una pianta che si adatta a crescere su qualsiasi terreno anche povero di elementi nutritivi. Coltivando i nostri ortaggi con la tecnica dell'innesto sul solanum torvum, non avremo bisogno di lavorare il terreno in profondità e di concimarlo abbondantemente. L'imponente apparato radicale che il solanum torvum è in grado di sviluppare, sarà in grado di assicurare un'abbondante produzione degli ortaggi che avremo innestato. Non dovremo poi preoccuparci delle malattie fungine che spesso funestano le colture di solanacee e potremo anche annaffiare con molta meno frequenza. Stiamo a tutti gli effetti coltivando un albero. Il suo apparato radicale è molto più profondo rispetto a quello di una pianta erbacea e quindi ha bisogno di essere irrigato molto meno spesso. Infine, se viviamo in un'area geografica dove gli inverni non sono troppo rigidi, l'innesto fatto durerà per almeno due anni e il nostro albero di solanum torvum inizierà a produrre ortaggi molti mesi prima rispetto alle piantine che potremo seminare nell'orto con la tecnica classica.

 

Dove acquistare semi di solanum torvum

Trovare dove acquistare semi di solanum torvum può essere una missione ostica. Questo è dovuto al fatto che si tratta di una pianta ancora poco diffusa. Nei negozi specializzati i suoi semi sono spesso assenti. Inoltre, quando si acquista online, spesso ci si trova nella sgradevole situazione di ricevere semi di altre solanacee. L'ideale sarebbe comprare direttamente una piantina da trapiantare nel nostro giardino oppure rivolgersi solo a rivenditori verificati. Come quello che segnaliamo. Se vuoi acquistare semi di solanum torvum, clicca qui.