Coltivazione del mais

Quando si semina il mais e come coltivarlo

Coltivare il mais o il granoturco che dir si voglia, non è molto complicato e si può fare anche in vaso, oltre che nell'orto. Dobbiamo però seguire delle piccole regole per avere un raccolto abbondante. Vediamo allora passo passo come piantare il mais: scelta e preparazione del terreno, periodo di semina, tempo di raccolta e modalità di coltivazione.

 

Terreno ideale per coltivare il mais

Prima di piantare il mais è di fondamentale importanza scegliere e preparare con cura il terreno su cui si andrà a coltivare il nostro granoturco. Dobbiamo sempre ricordarci che stiamo coltivando una pianta che per crescere bene ha bisogno di un clima temperato e abbondante luce solare. In particolare, i semi del granoturco, hanno bisogno di una temperatura di almeno 12°C per germinare e di 18 per permettere la fioritura. In ogni caso, la temperatura ottimale per coltivare il mais va dai 20 ai 25°C. Anche il troppo caldo, rischia di danneggiare il raccolto, specie se facciamo mancare l'acqua alle nostre piante di mais. Chiarito questo aspetto e scelto un angolo dell'orto esposto ad abbondante luce solare, dobbiamo preparare adeguatamente il terreno per coltivare il granoturco con successo. Il mais, è una coltura che sfrutta molto il terreno e ha necessita quindi di una adeguata concimazione prima della semina. Lavoriamo il terreno in profondità e spargiamo abbondante compost maturo poco prima di seminare il nostro mais. Servirà a garantire, al granoturco, il giusto apporto nutritivo durante tutte le fasi della crescita.

Quando si semina il mais

Il mais va seminato in primavera inoltrata, proprio perché soffre molto il freddo. In linea di massima, si può procedere con la semina del granoturco a partire dalla metà di aprile. In ogni caso, bisogna sempre controllare, prima di seminare il mais che la temperatura si sia assestata stabilmente su valori al di sopra dei 12°C, altrimenti i nostri semi non germineranno. Leggi l'articolo dedicato alla semina del granoturco.

Come seminare il mais

Il granoturco è una pianta che tende a svilupparsi molto in altezza, questa caratteristica la rende soggetta a essere facilmente danneggiata dalle raffiche di vento che possono facilmente spezzarne lo stelo. Un modo per ridurre questo inconveniente è quello di seminare il mais in piccoli blocchi rettangolari nei quali le piante fanno fronte comune contro le raffiche di vento. Tale disposizione, inoltre, favorisce una migliore impollinazione. I semi di granoturco vanno disposti a una distanza di circa 45 cm l'uno dall'altro e a una profondità di 2 cm.

Coltivare il mais in vaso

Il mais cresce sicuramente meglio in un orto, in ogni caso possiamo lo stesso provare a piantare il granoturco in vaso sul balcone di casa o sul terrazzo. Dovremo procurarci un vaso abbastanza ampio e profondo, disporre sul fondo uno strato di ghiaia per favorire il drenaggio e riempire il resto del vaso con terriccio mescolato ad abbondante compost maturo. I tempi di semina e le modalità di coltivazione rimangono invariate rispetto a quanto fin qui visto per la coltivazione del granoturco nell'orto.

Quando raccogliere il mais

Il mais raggiunge la piena maturazione in un periodo di tempo copreso tra 90 e100 giorni, quindi a estate inoltrata. Per capire se le pannocchie di mais sono pronte per essere raccolte, possiamo forare uno dei chicchi. Se viene fuori del liquido lattiginoso, significa che la pannocchia di granoturco è matura  e possiamo procedere con la raccolta.